Traslochi a Brescia e provincia – Domande frequenti sui nostri servizi

Domande frequenti

Hai domande sul nostro lavoro?

In questa pagina, attraverso una serie di domande e risposte, intendiamo darvi informazioni sui nostri servizi. Potete vedere queste righe come una piccola guida ai traslochi a Brescia (e non solo): suggerimenti, informazioni ed utili consigli per un buon trasloco.

 

Se avete qualche dubbio sui nostri altri servizi consultate le pagine dedicate alle domande frequenti su Noleggio Bus con conducente o Trasporto e Deposito.

 

Naturalmente, per tutto quello che non trovate qui, o per maggiori approfondimenti, potete chiamarci al numero 030.2793388 oppure compilare il modulo che trovate tra i nostri contatti.

I nostri contatti

Domande frequenti sul Servizio Traslochi nazionali e internazionali

Cosa dobbiamo fare per avere un preventivo per il trasloco?

È molto semplice: basta chiamare i nostri uffici e concordare un appuntamento per un sopralluogo, gratuito e senza impegno da parte Vostra. In questo modo possiamo valutare con precisione l’entità del lavoro da fare ed il relativo costo. Successivamente alla visita del nostro incaricato riceverete l’offerta scritta così potrete confrontarla tranquillamente con altri eventuali preventivi.

Posso contattarvi anche se devo spostare pochi mobili?

Sì, potete contattarci anche per piccoli trasporti o spostamenti.

Effettuate traslochi solo su Brescia e provincia?

No, lavoriamo sia in tutta Italia che all’estero. Ovviamente in questi casi per fornire un preventivo, abbiamo bisogno di un elenco dettagliato di quello che c’è da trasportare.

Dove possiamo procuraci il materiale per imballare il contenuto dei mobili?

Forniamo tutto noi, dagli scatoloni al nastro adesivo, carta, pluriball, sacconi monouso per gli imbottiti e tutto quello che serve. Il materiale vi verrà portato direttamente a casa vostra in tempi ed orari concordati con l’ufficio oppure potete ritirarli direttamente presso il nostro magazzino negli orari di apertura. Normalmente il costo del materiale è compreso nel preventivo salvo diversa richiesta da parte del cliente.

Le scatole che fornite sono tutte uguali?

No, solitamente forniamo tre misure di scatole: le più piccole servono per libri, materiale cartaceo, CD e, più in generale, oggetti piccoli e pesanti (escluso oggetti fragili); la seconda misura intermedia serve per gli oggetti fragili; questo tipo di scatola è caratterizzata anche dalla consistenza del cartone, il quale è molto spesso. La terza misura è la più grande e viene utilizzata per biancheria, indumenti piegati, pentolame e oggettistica voluminosa ma non pesante (escluso oggetti fragili).

Chi imballa il contenuto?

È il cliente che lo decide a seconda delle Sue esigenze. Su richiesta, in sede di sopralluogo, potete richiedere una valutazione relativa all’imballaggio che verrà indicata separatamente.

Come dobbiamo riempire le scatole?

Si consiglia di riempire le scatole in modo che la superficie rimanga piatta: non troppo vuote perché se vengono sovrapposte si sfondano, né troppo piene perché una volta chiuse fanno la gobba. Per chiudere lo scatolone sormontare il nastro a quello utilizzato per chiudere la base. Scrivere sul nastro adesivo il contenuto e, possibilmente, la stanza di destinazione con un pennarello indelebile.

Cosa ne facciamo delle scatole dopo averle svuotate?

Dopo averle svuotate, le scatole vanno appiattite come quando le avete ricevute, dopo di che, previo appuntamento passeremo a ritirarle.

Chi effettua il trasloco e come?

Questa è una domanda importantissima, infatti è fondamentale per noi selezionare accuratamente chi entra nelle Vostra case. Durante le selezioni infatti non ci limitiamo solo a valutare la bravura a livello professionale, ma teniamo in grande considerazione anche l’educazione e la cura della persona. Inizialmente si comincia con lo smontaggio dei mobili, la protezione con materiali antiurto e la predisposizione al carico, secondariamente poi mobili e scatole vengono caricati sui camion, trasportati e scaricati, infine c’è la fase di posizionamento, sballaggio e rimontaggio.

Devo modificare la cucina?

La nostra tradizione artigiana nasce proprio dalla progettazione e produzione di cucine che, consentiteci il vanto, ancora oggi a distanza di decenni ci capita di movimentare nei traslochi che effettuiamo. Il nostro personale quindi è in grado di modificare le cucine anche se dovesse rendersi necessario sostituire alcuni elementi come top o elettrodomestici.

Come si trasportano gli indumenti appesi e il contenuto dei cassetti?

Gli indumenti appesi si trasportano in specifici contenitori con stendino interno mentre per quanto riguarda i cassetti, dato che la risposta varia a secondo del mobile, è meglio chiedere all’occorrenza ai nostri responsabili.

Avete coperture assicurative per il trasloco?

Anche questo è un punto molto importante, infatti il cliente deve essere garantito non solo durante il trasporto ma anche durante la “manipolazione” dei mobili e non solo per quanto riguarda danni arrecati alle cose trasportate ma anche a terzi non direttamente interessati (es. la macchina parcheggiata, il lampione condominiale ecc.). Per questo motivo consigliamo sempre di rivolgersi a ditte regolari perché altri soggetti non possono fornivi queste garanzie.

Allacciamenti elettrici ed idraulici sono compresi nel trasloco?

Non comprendiamo mai gli allacciamenti idraulici ed elettrici perché per maggior sicurezza devono essere effettuati da personale qualificato in tal senso. Possiamo comunque fornirvi i nominativi degli artigiani che collaborano con noi.

Cosa devo fare nel caso dovessi eliminare qualcosa?

Nel caso si tratti di materiale da discarica, è impossibile in questo contesto contemplare tutte le casistiche. Ci preme però ricordare che l’inosservanza delle norme in materia di smaltimento rifiuti comporta delle responsabilità civili e penali, per questo motivo è indispensabile segnalare questa eventuale esigenza in sede di preventivo in modo da poter risolvere correttamente il problema.

Devo custodire i miei mobili per un po’ di tempo. Come posso fare?

Disponiamo, per questa eventualità, di un magazzino asciutto, assicurato, allarmato e vigilato. Scopri di più o richiedi un preventivo nella nostra pagina servizio di deposito.

Richiesta autorizzazioni, pagamento tasse comunali per occupazione suolo pubblico, richiesta ordinanze e delimitazione dell’area di lavoro: come mi devo comportare?

Quando, per svolgere un trasloco, si rende necessario stazionare con i mezzi su marciapiedi, strade o piazze, è obbligatorio richiedere l’autorizzazione al Comune, solitamente rilasciata previo pagamento di un’imposta comunale per l’occupazione del suolo pubblico. Per Brescia l’Ufficio competente è l’ufficio permessi – settore vigilanza del Comando di Polizia Municipale – Via Donegani 12. Se invece dovesse rendersi necessaria la chiusura di un vicolo, la trasformazione momentanea di una via a doppio senso in un senso alternato o qualsiasi variazione temporanea alla circolazione è obbligatorio richiedere un’ordinanza. In questo caso l’ufficio competente è il Servizio Gestione e Traffico del Comune di Brescia situato in Via Marconi 12. Tutte queste incombenze, compresa la delimitazione dell’area di lavoro, vengono effettuate da noi.

Effettuate traslochi di sabato?

Solitamente no. In caso di necessità particolari, e nel rispetto degli orari lavorativi dei nostri dipendenti, siamo comunque disponibili a venire incontro alle vostre esigenze.

Si può traslocare al tempo del Coronavirus?

La sicurezza sul lavoro è sempre stata una nostra priorità pertanto a contrasto della diffusione e prevenzione del Coronavirus durante i traslochi, abbiamo posto in essere tutte le misure necessarie in accordo anche con il medico del lavoro e il consulente sulla sicurezza.
Stando alle informazioni che ci vengono date quotidianamente dagli esperti virologi, durante le operazioni di trasloco, le occasioni di contagio da Coronavirus possono essere molteplici pertanto stiamo provvedendo periodicamente alla sanificazione, con prodotti specifici anti Covid 19, di locali, ambienti di lavoro e automezzi (cabine e cassoni); il personale è stato aggiornato con protocolli integrativi per il contrasto e la prevenzione del Coronavirus e corredato dei D.I.P. obbligatori.